Affresco “La Natività” F. Zuccari  (1583)

Interno Fondazione 


Notice: Undefined property: stdClass::$numOfComments in /web/htdocs/www.ircerassuntarecanati.it/home/components/com_k2/views/item/view.html.php on line 264

ANIMANDO INSIEME

SCHEDA ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

 

 

TITOLO DEL PROGETTO: ANIMANDO INSIEME

 

SETTORE e AREA DI INTERVENTO: 

ASSISTENZA 2- Adulti e terza età in condizioni di disagio

                                                         

 

DURATA DEL PROGETTO: 12 MESI

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO:

Migliorare l’autonomia dell’anziano supportando il servizio di animazione dell’ente

Migliorare la qualità e quantità delle uscite fuori dalle strutture

 

ATTIVITÁ D'IMPIEGO DEGLI OPERATORI VOLONTARI:

 

Frequentare la formazione specifica come previsto nel programma

Raggiungere le aule della formazione, Frequentare e partecipare attivamente alla formazione

Incontrare gli OLP

Ascoltare le spiegazioni dei capi residenza ed apprendere le nozioni

Partecipare all’incontro con la direzione, ed ascoltare le informazioni

Incontrare i volontari delle associazioni partner

Affiancare gli animatori e gli educatori nelle attività quotidiane di animazione

Partecipare alle riunione di preparazione delle attività di lettura con i volontari partner e personale dell’ente

Recarsi nella camere degli ospiti e coinvolgerli nella partecipazione alle attività di animazione. Accompagnare gli utenti nelle sale lettura e animazione. Se necessario condurli sotto braccio o spingendo le carrozzine dei non deambulanti

Collaborare con dipendenti e volontari partner alla suddivisione degli utenti in gruppi omogenie

Leggere ad alta voce ed in modo coinvolgente quanto previsto (libro, giornale, settimanale)

Coinvolgere gli ospiti stimolando il commento della notizia, e della lettura

Stimolare gli ospiti a racconti della loro vita vissuta, interagire con gli ospiti

Moderare partite di carte  e/o giocare a carte con gli ospiti che ne facciano richiesta

Coinvolgere gli ospiti in giochi da tavolo, giocare con gli ospiti, moderare le partite

Coinvolgere gli ospiti ed invitarli a fare delle passeggiate dentro i locali dell’ente o nel parco, (quando le condizioni  meteo lo permettono)

Condurre sotto braccio o spingendo le carrozzine degli ospiti non deambulanti, dentro i locali dell’ente o nel parco

Condurre sotto braccio o spingendo le carrozzine degli ospiti non deambulanti, per raggiungere le camere o altri locali (es: mensa)

Partecipare alle riunione di preparazione degli eventi, partecipare alle riunioni, incontrare i volontari partner, collaborare con i volontari partner

Collaborare alla preparazione delle scenografie ed i costumi se feste a tema

Recarsi nella camere degli ospiti e coinvolgerli nella partecipazione ai laboratori, accompagnarli, nel salone ludico. Se necessario condurli sotto braccio o spingendo le carrozzine dei non deambulanti

Animare le feste programmate e preparate: coinvolgere gli ospiti nelle attività programmate, interagire con essi, collaborare nell’animazione della festa con il personale dell’ente ed i volontari partner:

Accompagnare gli ospiti alle proprie camere o in altre sale della struttura (es: mensa). Se necessario condurre sotto braccio gli ospiti o spingere le carrozzine dei non deambulanti

Partecipare alle riunione di preparazione dell’evento, in tali riunioni verrà deciso il luogo dove effettuare la festa,  partecipare alle riunioni, incontrare i volontari partner, collaborare con i volontari partner

Collaborare alla preparazione delle scenografie ed i costumi se feste a tema

Recarsi nella camere degli ospiti e coinvolgerli alla partecipazione.

Aiutare i partecipanti a salire sui pulmini predisposti al trasporto, guidare i pulmini fino alla destinazione prevista, aiutare i partecipanti a scendere dai pulmini, accompagnare i partecipanti presso la sala predisposta per la festa, Se necessario condurli sotto braccio o spingendo le carrozzine dei non deambulanti

Animare le feste programmate e preparate: coinvolgere gli ospiti nelle attività programmate, interagire con essi, collaborare nell’animazione della festa con il personale dell’ente ed i volontari partner:

Accompagnare gli ospiti alle proprie camere o in altre sale della struttura (es: mensa). Se necessario condurre sotto braccio gli ospiti o spingere le carrozzine dei non deambulanti

Partecipare alle riunioni di staff per Apprendere le attività da svolgere durante i laboratori occupazionali

Partecipare alle riunioni di staff per: prendere visione del calendario dei laboratori ed  Apprendere le attività da svolgere durante i laboratori occupazionali

Incontrare i partner ed il personale dell’ente per realizzare il laboratorio

Recarsi nella camere degli ospiti e coinvolgerli nella partecipazione ai laboratori, accompagnarli, alle sale laboratorio. Se necessario condurli sotto braccio o spingendo le carrozzine dei non deambulanti

Affiancare il personale ed i volontari  partner nel coinvolgere gli ospiti nelle  attività laboratoriali

Accompagnare gli ospiti alle proprie camere o in altre sale della struttura. (es: mensa). Se necessario condurre sotto braccio gli ospiti o spingere le carrozzine dei non deambulanti

Coinvolgere gli utenti alla partecipazione all’uscita al mare, registrare l’adesione

Prenotare presso la portineria l’utilizzo del pulmino per raggiungere la spiaggia

Incontrare gli utenti prima della partenza, fare l’appello dei prenotati.

Aiutare gli anziani a salire sul pulmino

Guidare il pulmino dell’ente fino alla località balneare prevista

Aiutare gli anziani a sistemarsi in spiaggia ed assisterli (colloquiare con loro, giochi di carte, lettura giornali, ecc) durante la loro permanenza in spiaggia

Riaccompagnano gli anziani sul pulmino per il rientro presso l’ente

Aiutare gli anziani a salire sul pulmino

Parteciperanno alla riunione per decidere la località dove trascorrere il soggiorno estivo.

Coinvolgere gli utenti alla partecipazione al soggiorno estivo, registrare l’adesione

Incontrare gli utenti prima della partenza, fare l’appello dei prenotati.

Aiutare gli anziani a salire sul pullman, intrattenerli durante il viaggio

Animare il tempo degli anziani partecipanti al soggiorno estivo. Accompagnarli nelle passeggiate ed escursioni, conversare con loro, ascoltarli, intrattenere conversazioni

Aiutare gli anziani a salire sul pullman

Coinvolgere gli utenti alla partecipazione all’uscita culturale

Prenotare presso la portineria l’utilizzo del pulmino per raggiungere la spiaggia

Incontrare gli utenti prima della partenza, fare l’appello dei prenotati.

Aiutare gli anziani a salire sul pulmino

Guidare il pulmino dell’ente fino alla località culturale

Aiutare gli anziani per le necessità che potrebbero emergere durante la gita culturale

Riaccompagnare gli anziani sul pulmino per il rientro presso l’ente

Aiutare gli anziani a salire sul pulmino

Sono informati sulle riunioni

Partecipano attivamente alle riunioni, contribuendo alla definizioni delle attività per promuovere il servizio civile universale

Contribuiscono all’ideazione del materiale, correzione delle bozze elaborate dal grafico

Partecipano attivamente alle attività di promozione del SCU: presenziano i gazebo, effettuano incontri nelle scuole.

 

 

 

POSTI DISPONIBILI, SERVIZI OFFERTI E SEDI DI SVOLGIMENTO:

 

Sedi di attuazione

Grimani Buttari Via Flaminia II° Osimo: 8 posti                                                   

Fondazione Osimana Padre Bambozzi Osimo: 8 posti                                           

Fondazione IRCER Assunta di Recanati : 8 posti

 

CONDIZIONI DI SERVIZIO ED ASPETTI ORGANIZZATIVI:

25 ore settimanali

5 giorni di servizio a settimana

Flessibilità oraria; disponibilità a turnazioni nei giorni festivi.

I volontari effettueranno 5 ore di servizio per 5 giorni settimanali. Due giorni di riposo settimanali.

I giorni di riposo (assegnati a rotazione) potrebbero capitare durante i giorni feriali.

 

DESCRIZIONE DEI CRITERI DI SELEZIONE:

 

1. Scopo e campo di applicazione:

Tale sistema di selezione è riservato ai candidati per lo svolgimento del Servizio Civile Universale presso la Grimani Buttari, Fondazione Osimana Padre Bambozzi, Fondazione IRCER Assunta di Reacanati, nei progetti di Servizio Civile Universale presentati dall’Ente.

2. La commissione.

La selezione è affidata ad una commissione che viene nominata dall’Ente prima della selezione. La commissione potrà essere costituita da un solo membro.

La commissione, nelle procedure di valutazione si attiene alle disposizioni contenute in questo documento. La commissione verbalizza l’attività di selezione e stila la graduatoria finale. Dal verbale di selezione si dovranno evincere l’attribuzione di punteggi per ogni singola valutazione che costituisce il punteggio finale per ogni singolo candidato. 

3. I candidati.

I candidati presentano domanda di Servizio Civile all’Ente secondo le disposizione dei bandi pubblicati da UNSC (costituita dall’allegato 2 e dall’allegato 3 del bando) ed allegano la copia di un documento d’identità, del codice fiscale e del curriculum vitae.

Tutti i candidati che avranno presentato domanda nei termini e nei modi stabiliti dai bandi pubblicati da UNSC saranno ammessi alla selezione.

4.  La Selezione

La selezione degli aspiranti volontari prevede l’attribuzione di un punteggio massimo di 90 punti, attribuibile ad ogni singolo candidato. La metodologia di valutazione riguarderà i titoli di studio, gli attestati professionali, le esperienze ed il colloquio motivazionale. I punteggi saranno così ripartiti:

Valutazione titoli di studio: max. 8 punti

Valutazione attestati professionali: max. 4 punti

Valutazione esperienza: max. 18 punti

Valutazione colloquio motivazionale: max. 60 punti

La somma dei punteggi sopra riportati ( valutazione titoli di studio + valutazione attestati professionali + valutazione esperienza + valutazione colloquio) contribuirà alla formazione del punteggio finale. L’insieme dei punteggi finali attribuiti ad ogni singolo candidato contribuirà alla definizione della graduatoria finale.

4.1 Valutazione Titoli: ( valutabile un solo titolo di studio, quello con punteggio più alto)

Laurea (specialistica o equivalente) attinente: 8 punti

Laurea (specialistica o equivalente) non attinente: 7 punti

Laurea triennale attinente: 7 punti

Laurea triennale non attinente: 6 punti

Diploma di scuola media superiore attinente: 6 punti

Diploma di scuola media superiore non attinente: 5 punti

Frequenza anni di scuola media superiore: fino a 4 punti (1 punto per ogni anno frequentato)

4.2 Valutazione attestati professionali:

Attestati riconosciuti a livello nazionale per lo svolgimento di un’attività tecnico/professionale (brevetti; patenti speciali; qualifiche, ecc.): 1 punto per ogni attestato presentato (max. 4)

4.3 Valutazione Esperienza

Esperienze nel settore: (lavoro; volontariato; stage; tirocini)

1 punto per ogni mese o frazione di mese > 15 gg. di servizio (fino ad un massimo di 12 mesi - max. 12 punti)

Esperienze in altri settori: (lavoro; volontariato; stage; tirocini)

0,5 punti per ogni mese o frazione di mese > 15 gg. di servizio (fino ad un massimo di 12 mesi – max. 6 punti)

4.4 Colloquio motivazionale.

Il colloquio conoscitivo/motivazionale avrà lo scopo di approfondire la conoscenza del candidato e di valutare la sua idoneità con le finalità del progetto. La selezione avverrà con la compilazione da parte del selettore della scheda denominata: “SCHEDA COLLOQUIO ” (in allegato A)

 

Nella scheda saranno riportate:

I dati di riferimento del progetto

I dati del candidato

La data di presentazione della domanda da parte del candidato

I fattori di valutazione con la possibilità di compilazione dei campi punteggio.

 

I fattori di valutazione che saranno approfonditi durante il colloquio saranno i seguenti secondo le seguenti intensità:

Idoneità del candidato a svolgere le mansioni previste dalle attività del progetto: (spontaneo, estroverso, creativo)- giudizio (max 60 punti)

1.      Il candidato è idoneo e disponibile al lavoro di gruppo (max 60 punti)

2.      Il candidato conosce il progetto, lo ha letto, conosce gli obiettivi e le attività da svolgere

(max 60 punti)

3.      Propensione all’attività solidale e civica:giudizio (max 60 punti)

4.      Motivazioni generali del candidato per la prestazione del Servizio Civile Volontario:

(max 60 punti)

5.      Disponibilità del candidato nei confronti di condizioni richieste per l'espletamento del servizio (es:  missioni, flessibilità oraria, guida automezzi): (max 60 punti)

6.      Altri elementi di valutazione: giudizio (max 60 punti)

 

Valutazione finale giudizio (max 60 punti):

 

Il punteggio massimo della scheda di valutazione (in allegato SCHEDA VALUTAZIONE) da compilare durante il colloquio selettivo dei candidati è pari a 60. Il punteggio si riferisce alla sola valutazione finale, ottenuta dalla media aritmetica dei giudizi relativi ai singoli fattori costituenti la griglia In termini matematici ( n1 + n2 + n3 + n4 + n 5 + n 6/N) dove “n” rappresenta il punteggio attribuito ai singoli fattori di valutazione ed “N” il numero dei fattori di valutazione considerati, nel nostro caso N = 7. Il valore ottenuto deve essere riportato con due cifre decimali. Il colloquio si intende superato solo se il punteggio finale è uguale o superiore a 36/60.

 

EVENTUALI REQUISITI RICHIESTI: NESSUNO

 

CARATTERISTICHE COMPETENZE ACQUISIBILI:

Sarà rilasciato un ATTESTATO SPECIFICO (vedi fac simile allegato) come definito dall’allegato A all’avviso del 16/10/2018 PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PER L’ANNO2019.

Corso di BLS-D accreditato IRC con rilascio di attestato di esecutore defibrillazione precoce riconosciuto a livello nazionale.  (vedi allegato). L’attestato sarà rilasciato in conformità al regolamento IRC (allegato) visibile al sito www.ircouncil.org. L’attestato sarà rilasciato dal centro di formazione  accreditato ai sensi della DGR 161/2017 (vedi allegato

ATTESTATO PER LA FORMAZIONE GENERALE E SPECIFICA DI SICUREZZA, conforme al D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81; Accordo Stato Regioni 21 Dicembre 2011, valido come credito formativo permanente, riconosciuto cioè da Enti terzi di qualsiasi settore di impiego

 

Nella Regione Marche il percorso di Individuazione, Validazione e Certificazione delle Competenze è tuttora in via di sperimentazione (progetto VA.LI.CO= Validazione Libretto Competenze).

La Regione Marche si è dotata di un Repertorio dei Profili Professionali

(https://janet.regione.marche.it/RepertorioProfiliProfessionali) istituito con D.G.R del 22 dicembre 2014, n. 1412, di cui contenuti nel Decreto del Dirigente n.676/SIM/2016.

Le attività riferite ai volontari riportate al punto 9.3 sono state ricondotte alle Unità di Competenza (UC) delle Aree di Attività (ADA) individuate all’interno del Repertorio regionale dei profili professionali.

La codifica delle attività del progetto secondo le Aree di Attività (ADA) favorirà la validazione delle competenze da parte degli operatori dei CIOF, appositamente formati, che potranno confluire nella sperimentazione in corso del “Libretto del cittadino”.

Le competenze riconosciute con la partecipazione a questo progetto sono le seguenti:

-           Tecnico dell'animazione socio- educativa  1874 - Analisi dei bisogni, risorse e potenzialità di persone, gruppi e comunità

-           Addetto all'assistenza di base - 1193-Accompagnamento alla fruizione dei servizi e supporto all'integrazione sociale

-           Organizzazione e gestione degli eventi e delle attività promozionali-226

 

 

FORMAZIONE SPECIFICA DEGLI OPERATORI VOLONTARI:

Modulo 1. NORMATIVA SPECIFICA ENTE

Contenuti: Presentazione della normativa delle case di riposo, normativa di base sull’ordinamento degli Enti Pubblici. Normativa del sociale.

 

Modulo 2. FORMAZIONE E INFORMAZIONE SUI RISCHI CONNESSI ALL’IMPIEGO DEI VOLONTARI NEI PROGETTI DI SC

Contenuti: formazione in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro prevista dall’art. 37 del D. Lgs. n. 81/08 e dall’Accordo Stato regioni 21/12/2011 – PARTE GENERALE: Sicurezza, salute e organizzazione del lavoro; concetti di pericolo, rischio, danno; L’organizzazione aziendale della prevenzione e protezione; Diritti, doveri e sanzioni; Organi di vigilanza, controllo, assistenza – PARTE SPECIFICA: i Rischi Specifici del Luogo di lavoro, Infortuni, Stress Lavoro correlato, Rischio Chimico, Uso di attrezzature, Guida di automezzi, Videoterminale; Movimentazione dei carichi: la causa, l’insorgenza, la prevenzione dei disturbi muscolo – scheletrici lavorativi e gli aspetti medico legali connessi; Rischio Biologico: le infezioni e la prevenzione, le norme di igiene; Gestione dell’Utente aggressivo: individuazione del comportamento problematico, analisi e intervento; gestione delle crisi comportamentali.

 

Modulo 3. MODULO SANITARIO

Contenuti: Elementi di organizzazione del Servizio sanitario e della legislazione connessa; Elementi di igiene. Il processo dell’invecchiamento e i suoi problemi, I disturbi neurologici più frequenti, I trattamenti riabilitativi in ambito istituzionale

 

MODULO 4. Progettazione degli interventi di animazione-  Realizzazione delle attività di animazione

Contenuti: elementi di pedagogia, geragogia e psicologia; sociologia generale e dei gruppi; metodologia dei servizi sociali; la progettazione degli interventi di animazione; elementi di legislazione sociale; tecniche di animazione e attività ludiche; elementi di sicurezza sui luoghi di lavoro; informatica e tecnologie multimediali; comunicazione in ambito organizzativo; valutazione e miglioramento delle attività di animazione

 

MODULO 5. -  Accompagnamento alla fruizione dei servizi e supporto all'integrazione sociale- Assistenza base

Contenuti:  , Il concetto di disabilità, Elementi di base di psicologia dell’anziano dimesso da ospedale, immobilizzato o malato, L’approccio all’anziano e i disturbi comportamentali, fattori che facilitano la comunicazione non verbale: gli indicatori paralinguistici, le espressioni del viso, i gesti e i movimenti del corpo. Prevenzione e promozione della salute Psicosomatica e benessere Teorie della comunicazione e dei sistemi (comunicazione verbale e non verbale) Empatia, ascolto attivo.

 

Modulo 6. Analisi dei bisogni, risorse e potenzialità di persone, gruppi e comunità   per tecnico dell'animazione socio- educativa 

Contenuti:

Gestione delle dinamiche di gruppo e delle relazioni nel contesto dell'intervento di animazione - Il ruolo dell’operatore d’accoglienza, Il lavoro di équipe, Le attività di orientamento, accompagnamento e integrazione, La tutela della salute.

 

Modulo 7: Corso BLS-D Categoria - A. 

Contenuti: La rianimazione cardio polmonare e la defibrillazione precoce. Teoria e pratica. 1) valutare l'assenza dello stato di coscienza; 2) ottenere la pervietà delle vie aeree con il sollevamento del mento; 3) esplorare il cavo orale e asportare corpi estranei visibili; 4) eseguire la posizione laterale di sicurezza; 5) valutare la presenza di attività respiratoria; 6) eseguire le tecniche di respirazione bocca-bocca e bocca-maschera; 7) riconoscere i segni della presenza di circolo; 8) ricercare il punto per eseguire il massaggio cardiaco esterno; 9) eseguire il massaggio cardiaco esterno; 10) applicare correttamente le placche del DAE; 11) attivare l'analisi e lo shock se indicato; 12) mettere in atto le procedure di sicurezza; 13) eseguire la sequenza ABCD.

 

Durata formazione specifica: 74 ore


DA COMPILARE SOLO SE IL PROGETTO PREVEDE MISURE AGGIUNTIVE

 

 

MISURE AGGIUNTIVE

 

       PARTECIPAZIONE DI GIOVANI CON MINORI OPPORTUNITÀ

 

Numero posti previsti per giovani con minori opportunità

 

Categoria di minore opportunità

 

Attività  degli operatori volontari con minori opportunità

 

 

 

 

 

       SVOLGIMENTO DI UN PERIODO DI TUTORAGGIO

 

Durata del periodo di tutoraggio

 

Modalità e articolazione oraria

 

Attività di tutoraggio

 

 

 

 

 

               SVOLGIMENTO DI UN PERIODO IN UN PAESE UE O IN UN TERRITORIO TRANSFRONTALIERO

 

Paese U.E.

 

Durata del periodo di svolgimento del servizio nel Paese U.E. o articolazione oraria del servizio per i progetti in territorio transfrontaliero

 

Attività degli operatori volontari nel Paese U.E.

 

Modalità di fruizione del vitto e dell’alloggio nel Paese U.E. o modalità di fruizione del vitto e  dell’erogazione delle spese di viaggio giornaliero per i progetti in territorio transfrontaliero

 

 

 

 

 

Login Form